Menu principale

Ti trovi in:

Home » Terragnolo » Cosa fare a Terragnolo » Antica Segheria Veneziana

Menu di navigazione

Terragnolo

Antica Segheria Veneziana

di Lunedì, 08 Maggio 2017 - Ultima modifica: Mercoledì, 07 Giugno 2017
Immagine decorativa

Identità culturale e il patrimonio storico locale.

A pochi passi da Maso San Giuseppe a Terragnolo, la Segheria Veneziana del Settecento ristrutturata con l'intento di valorizzare l'identità culturale e il patrimonio storico locale. Testimone di antichi mestieri e antiche fatiche, offre a quanti la visitano emozione e curiosità. E' posta vicino al torrente Leno che, grazie alle sue acque, ne permette ancora oggi il funzionamento.

(foto di L.Fornasa)

Immagine decorativa

In passato il legno, importantissima risorsa naturale ricavata dai boschi che caratterizzano ancora oggi la Valle, venne adoperato per svariati usi dalla comunità di Terragnolo. Lungo la destra orografica del Leno si possono vedere i resti di alcune antiche segherie e delle loro rogge, che sfruttavano l’energia sviluppata dalle acque del torrente per il taglio dei tronchi. Una di queste, chiamata la Sega del Valerio, si trova a Valduga dove, grazie alla forza dell’acqua, oltre alla segheria veniva fatta funzionare una teleferica per il trasporto del legname tagliato.

La più importante segheria però, che in anni recenti è stata oggetto di ripristino a fini didattici e storico culturali, si trova in frazione Sega e risale al Settecento. Dal 2011, grazie ad un attento restauro finanziato dalla Provincia autonoma di Trento, l’antico edificio è diventato un museo etnografico, polo culturale della Valle, attrezzato anche con una foresteria di cinque stanze (dieci posti letto) e un importante percorso didattico che illustra gli antichi mestieri del boscaiolo e del segantino e che permette ai più giovani di scoprire l’interessante mondo della dendrocronologia. 

(foto di L.Fornasa)